fbpx

Agli Amici

Agli Amici

 

Nell’insegna c’è la filosofia: stare a casa di amici, accolti con calore, nutriti amorevolmente.
La nostra famiglia si occupa di ospitalità dal 1887, ben cinque generazioni, ognuna figlia del suo tempo e artefice del proprio gusto.
La copertina del menu riporta un pensiero, titolo di un’opera esposta in ristorante: “oggi è il gran giorno”… questo è il primo pensiero di ciascuno di noi quando al mattino arriva in ristorante per mettersi all’opera: Emanuele in cucina, Michela in sala e tutto il team.
La nostra cucina, di terra e di mare, affonda le sue radici nel migliore repertorio tradizionale e lo arricchisce di importanti spunti personali… perché – dopo oltre 130 anni di attività possiamo dirlo! – le migliori tradizioni sono quelle che si rinnovano.
Oggi la nostra famiglia si avvale anche della collaborazione di 16 professionisti, tra sala e cucina, per rendere indimenticabile l’esperienza gastronomica di chi sosta Agli Amici.
E’ con questi sentimenti che il locale ha attraversato epoche storiche diverse e, da una piccola rivendita di generi coloniali e tabacchi, si è trasformato in una delle migliori tavole d’Italia. Qualità riconosciuta dalla guida Michelin, che assegna la prima “stella” nel 2000 e, nello stesso anno anche da Veronelli, che illumina l’insegna con il suo “Sole”, fino ad essere attualmente l’unico ristorante in Regione a fregiarsi delle due “stelle” Michelin (conquistate nel 2013) e tre cappelli sulla Guida de L’Espresso 2019 (ve ne sono poche decine in tutt’Italia) e il primo – e tuttora unico – Relais & Chateaux in Friuli Venezia Giulia.
Risultati che sono il frutto di un lavoro costante, di un impegno quotidiano e di un immenso amore per la propria storia.
EMANUELE SCARELLO
Classe 1970, grande appassionato di calcio e di mare. Ma la sua essenza si esprime in cucina, dove fin da piccolo subisce la positiva influenza di Ivonne Bodigoi, mamma fantastica e cuoca bravissima (scuola Lenotre), che ancora oggi continua a trasmettere il suo sapere.
Dopo la scuola Alberghiera e gli stage in Italia e all’estero, Emanuele ha sempre continuato a instaurare rapporti di collaborazione con chef italiani ed Europei. E’ stato presidente Italiano dei Jeunes Restaurateurs d’Europe dal 2009 al 2012. e attualmente siede nel Board Mondiale degli Chef Relais & Chateaux.
Nel 2013 è il migliore chef d’Italia secondo il Corriere della Sera.
Il piacere della condivisione del sapere gli ha consentito di imprimere un carattere unico e personale alla propria cucina, fatta di ingredienti locali e di gusto contemporaneo.

Vai al Sito

«Torna a Scopri Location